Terra dicon fine, la metà di un racconto

10 Giu

Titoli di giornale, libri con le orecchie, album in loop, impressioni periodiche, nozioni scolastiche, treni regionali, definizioni wiki, accenti imperfetti, indecisioni politiche, gesti abbozzati e occhi irrequieti sono stati scandagliati pinzati shakerati cuciti. Queste e altre cose che circolano compongono il nostro collage.

Se potessi dare, come Brezsny, un compito per tutti, direi: scrivete un racconto a quattro mani. Scrivere in due è un ottimo aiuto per uscire dalle paturnie personali e dai giri delle idisincrasie autoctone per provare innesti differenti. Difficilmente ne uscirà fuori qualcosa che entrambi troverete perfetto in ogni sua parte ma il processo, l’atto stesso del comporre insieme risveglia sinapsi spesso dormienti (e vale, insomma, assolutamente la pena).

Correva l’anno 2010 -no, era il 2009? mamma mia, il tempo– e questo racconto si è nutrito di due città, molte ore notturne, moltissime skypate e ancor più pensieri in bicicletta. E’ un racconto che ogni tanto, come il coniglio, salta fuori dal cappello e ieri ventuno12 l’ha ripubblicato.

Si intitola Terra dicon fine, l’autrice è Anna Gramma e, nel caso non sappiate cosa fare in questa domenica dal tempo incerto, lo trovate tutto qui in pdf.

Grazie ai CCCP, Proust, Suskind, gli Air, Bob Dylan e molti altri che hanno nutrito Terra dicon fine. E, ovviamente, grazie all’altra metà di Anna Gramma – senza la quale “tutto questo non sarebbe successo“.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: