Dello scazzo e delle navi – “L’amore quando c’era”

10 Gen

Vedi alla voce: lo scazzoIl fastidio, l’irritazione. Sì, lo scazzo – praticamente un termine tecnico. Lo scazzo mi ha preso alla prima riga de L’amore quando c’era di Chiara Gamberale e non mi ha mollato fino alla fine.

Forse, per spiegarlo, ci vorrà qualche spoiler: i timorosi possono fermarsi qui (ricordandosi dello scazzo, però. State qui con lo scazzo, giocate un po’ con l’idea e poi se vi va andate a cercare il libro, che è scritto benino e lascia addosso uno scazzo di qualità.)

l'amorequandoc'era

Per tutti gli altri: perché tutto questo scazzo, insomma? Perché la Gamberale colpisce nel segno. Nel segno delle relazioni schiuse ma con lo spiraglietto un po’ aperto, del “ti mando una mail ma è una mail innocente”, del “ti rispondo con una mail di ducento righe alle sei di mattina ma con mia moglie va tutto benissimo”, del filino di ambiguità che diventa filetto che poco dopo è fil rouge. E soprattutto colpisce nel segno dell’immaginario condiviso con i film per la TV per cui il primo amore è sempre il migliore e tutto sommato quello più vero.      

Ma basta, dai. Che scazzo. Basta di queste storie – non tanto del libro, che queste storie fotografa anche con una discreta esattezza. Basta in generale. Basta tirarsi dietro questi strascichi infiniti. Cancellate quei numeri in rubrica. Se non ce la fate, gettate il telefonino nel tombino. Chiudete Facebook, anzi: fatevi fare un blocco informatico per non poter accedere a Facebook. Bruciate le navi! Bruciate le navi per apprezzare il futuro!

E, nel frattempo, leggete il libro della Gamberale. E’ catartico. Vi verrà lo scazzo, vi scazzerete con voi stessi e sarà tutto più semplice.

Discalimer n°1: E’ un post privo di poesia, ma l’ho scritto per dovere civico.

Discalimer n°2: Tra i vari motivi per apprezzare Chiara Gamberale metto, al secondo posto, la sua buona dose di sincerità – quella richiesta per scrivere Una vita sottile.

Al primo posto, però, c’è l’arte di scegliere i titoli: L’amore quando c’era è splendido, e Le luci nelle case degli altri lo è di più.

Annunci

2 Risposte to “Dello scazzo e delle navi – “L’amore quando c’era””

  1. rosesandcherubim gennaio 10, 2013 a 1:15 pm #

    “Bruciate le navi per apprezzare il futuro!”. Applausi.
    (il libro l’ho letto, tra l’altro)

  2. Stefania gennaio 10, 2013 a 4:41 pm #

    “Cancellate quei numeri in rubrica. Se non ce la fate, gettate il telefonino nel tombino.” Grazie per il suggerimento!!!! Magari sarà la volta buona!!! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: